Resoconto China Camp 2014 - Parte 1

China Camp 2014
02/07/2014, China Camp 2014 - Parte 1

La giornata di apertura del Campus inizia ufficialmente nel pomeriggio in una sala riservata all’evento, nella quale convergono tutti gli invitati. Oltre alla nostra delegazione, per la maggior parte composta da miei studenti, da un gruppo del Maestro Alessandro Corbetta e da alcuni amici e studenti del Maestro Wang, fanno parte dell’evento autorità della China Wu Shu Association ed alcuni Maestri di prestigio in Pechino. La serata è ripresa dalla rivista Global Kung Fu, che è la copertina più reputata in Cina per le arti interne e direttamente riconosciuta dagli organismi ufficiali, come la China WUSHU Association appunto.

(link to the article dedicated to the event by the magazine - in chinese)

Oltre alle presentazioni ufficiali dei partecipanti, hanno avuto luogo alcuni momenti dimostrativi ai quali sono stati invitati a partecipare i vari convenuti. Il tutto si svolge in un atmosfera serena e di reciproca amicizia, con la curiosità e l’interesse delle personalità locali. Vedere una così grande delegazione presentarsi in Cina, nella capitale ed organizzare un evento come questo ha senza dubbio mosso l’interesse locale di chi è abituato a muoversi in un contesto piĆ¹ convenzionale.
Come commentiamo spesso col Maestro, pensiamo di avere aperto una porta importante anche a Pechino, dopo averlo già fatto a Shanghai nel 2012 e da parte mia sono felice di essere stato un promotore, col Maestro Wang, di questo evento.

A seguito di ciò abbiamo ricevuto diversi inviti ufficiali ed il benvenuto ufficiale che ci è stato riservato fa prospettare un futuro di varie opportunità per tutti.

Pechino è senza dubbio la città che porta con se la grande tradizione cinese, ma d’altra parte, come succede anche per l’Italia (a Roma, ad es.), essa è anche meno preparata a ricevere impulsi che non si annuncino attraverso i percorsi convenzionali. Per&orgave; è nella natura di questo popolo essere curiosi ed aperti e disposti a capire e conoscere chi si avvicina a loro con interesse, come d’altronde stiamo facendo noi con il nostro Campus.

La città è frenetica ed il clima non dei migliori. Con il suo cielo terso e l’umido che si appiccica in ogni dove, Pechino resta comunque una metropoli piena di fascino e curiosità. Per questo il gruppo si è comunque ben presto ambientato per cogliere l’opportunità di vivere intensamente tutto il soggiorno.
Siamo al 5° giorno di permanenza ed il tempo scorre ritmicamente fra chi pratica, chi ci osserva e chi turisticamente si gode le varie mete cittadine.

La pratica, che ha avuto luogo dal secondo giorno dal nostro arrivo, scandisce le giornate: dalle 7 del mattino alle 17 del pomeriggio e si svolge fra il qigong del risveglio al Taijiquan ed il Da Cheng Chuan, con una piccola compagine giovanile (che si riconduce alla mia scuola, la IACMA) che si cimenta nel Gongfu Wushu.

In queste due prime giornate di pratica abbiamo avuto il grande onore di essere guidati dal Gran Maestro 86 enne Zhu Da Tong (www.zdttj.com), con lo stile Wu di Taijiquan, allievo dell’ormai defunto Wu Tu Nan. Un personaggio straordinario per la capacità ed il prestigio, ma ancora di più per la grande passione e dedizione di spirito con le quali desidera trasmettere. Personaggio amato ed odiato negli ambienti marziali per avere rotto gli schemi della tradizionale trasmissione degli insegnamenti ed avere reso pubblici, attraverso una grande bibliografia, il sapere di molti grandi maestri. Apprezzato da tutti noi per la semplicità con la quale si è dedicato a noi con pazienza ed instancabile energia.
Da Pechino,
M° Isidoro Li Pira


Articolo sull’Evento in CINESE

China Camp 2014 - Parte 2 - China Camp 2014 - Parte 3

3 Comments

 

-->